AlbumArte
AlbumArte

AlbumArte è un centro di produzione culturale e artistica indipendente no profit ETS con sede a Roma che si caratterizza per le sue collaborazioni internazionali e i suoi cicli di approfondimento sui vari linguaggi del contemporaneo, offrendo gratuitamente al pubblico un programma di progetti indipendenti da vincoli commerciali e da collezioni pubbliche o private. È una piattaforma inclusiva per nuove proposte artistiche contemporanee di artisti italiani e internazionali, che riguardano videoarte, pittura, fotografia, scultura, istallazioni, performance, sound art, privilegiando nella sua ricerca artisti e curatori giovani o emergenti.

Produce video e documentari sull’arte contemporanea, svolgendo parallelamente un programma di dibattiti e confronti sui maggiori temi della cultura, dell’arte e della società contemporanea. Tra i progetti continuativi: AlbumArte|VideoArtForum e Donne (non più) anonime – Confronto sul femminicidio. Ha attivato collaborazioni con istituzioni in Italia e all’estero, tra le quali: La Galleria Nazionale di Roma, il MAXXI, l’Ambasciata della Repubblica di Lituania in Italia, l’Institut Français, la Real Academia de España, gli Istituti Italiani di Cultura di Istanbul e Praga, la Cité Internationale des Arts di Parigi, il Mondriaan Fonds il Ministero della Cultura Slovacco, l’IILA Organizzazione internazionale italo – latino americana, il Lithuanian Council for Culture, la National Gallery of Art di Vilnius, il Nordic Artists’ Centre Dale (Norvegia), il MIBACT, il Dipartimento Cultura di Roma Capitale, l’Assessorato alla Cultura e l’Assessorato alle Pari Opportunità del Municipio II di Roma, la Biennale di Istanbul, l’Ufficio Affari Culturali del Comune di Parigi e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Roma.

Nel 2014 ha partecipato al gemellaggio culturale Tandem Paris-Rome. Dal 2015 è parte di The Independent, Museo MAXXI; dal 2016 Lazio Creativo; nel 2016, con tre mostre, al programma Fuori Quadriennale – 16a Quadriennale d’arte Altri tempi, altri miti; nel 2017 è invitato come unica realtà italiana alle conferenze europee di Artists at Risk a Berlino e nel 2018 a Malmö. Nel 2019 viene incluso in Le organizzazioni private dell’Arte contemporanea in Italia realizzato su iniziativa congiunta del Comitato Fondazioni Arte Contemporanea, Associazione Civita e Intesa San Paolo e dal 2020 è parte della piattaforma Google Arts & Culture. Nel 2020 vince l’ottava edizione dell’Italian Council con un progetto editoriale che illustra i suoi progetti con gli artisti italiani che sarà edito da Quodlibet.

Attorno ad AlbumArte si è formata una comunità di artisti, curatori, critici studenti italiani e stranieri e appassionati, che anima con costanza tutto il programma. AlbumArte si occupa anche di formazione coinvolgendo tirocinanti tra gli studenti delle maggiori Università e Accademie d’Arte, ai quali fornisce crediti formativi, allo scopo di stringere i rapporti con le professionalità del domani, istruendole e venendo ripagati da entusiasmo e nuovi punti di vista.

AlbumArte si è caratterizzato anche per la forte presenza di artiste e curatrici donne. Opere prodotte nei suoi progetti sono entrate in collezioni di rilievo come Istanbul City Hills-On the Natural History of Dispersion and States of Aggregation (2013) di Margherita Moscardini (nella collezione permanente del MAXXI) e Archivio (Tappeto) (2014) di Flavio Favelli nella collezione Yapı Kredi Kültür Sanat Fondation. Il film Khroniky (2015) di Lucia Nimcová e Sholto Dobie ha partecipato a numerosi Festival internazionali.

AlbumArte ha presentato per primo in Italia nel 2017 Lina Lapelytė, con Yes. Really! (live performance, 2015) una delle tre artiste del Padiglione Lituania, vincitore del Leone d’oro alla 58^Biennale di Venezia e il video The Column di Adrian Paci. Ad AlbumArte ha lavorato anche Driant Zeneli nel 2016 (unico artista Padiglione Albania 58^ Biennale di Venezia) e, nel 2018, ha realizzato un incontro – dibattito con Teresa Margolles, menzione speciale alla 58^ Biennale di Venezia. Ha partecipato con il progetto BARCODE di Sonia Andresano ad ARKAD Manifesta 13 – Les Parallèles du Sud. Shubigi Rao, in mostra ad AlbumArte nel 2018, rappresenterà Singapore alla Biennale d’arte di Venezia nel 2022.

AlbumArte ha pubblicato libri e cataloghi e ha fatto parte di commissioni di premi e concorsi internazionali.

Tutti i progetti di AlbumArte sono aperti al pubblico a fruizione gratuita.