AlbumArte
AlbumArte

ALL BOOM ARTE Artisti/e italiani/e ad AlbumArte 2011 – 2020 | Presentazione alla Fondazione Morra del progetto vincitore dell’Italian Council (ed. VIII, 2020) | 10 novembre

Tour europeo di presentazione di

ALL BOOM ARTE
Artisti/e italiani/e ad AlbumArte 2011 – 2020
a cura di Cristina Cobianchi 

quinta tappa: NAPOLI

Fondazione Morra
Museo Archivio Laboratorio per le Arti Contemporanee Hermann Nitsch
Vico Lungo Pontecorvo, 29/d, 80135 Napoli NA

mercoledì 10 novembre 2021, ore 18.00

presentazione del volume e
proiezione dei video:

Elena Bellantoni CORPOMORTO (2020, 9’50″)
Anna Raimondo Fronte Nazionale Naso Partenopeo (2020, 18’48’’)

Con la parteciazione di:
Elena Bellantoni, artista
Marta Bracci, coordinatrice mostre e progetti di AlbumArte
Fabrizio Cicero, artista
Adriana Rispoli, curatrice indipendente
Modera
Vittorio Urbani, curatore indipendente e direttore di Nuova Icona

Mercoledì 10 novembre 2021, presso la Fondazione Morra, al Museo Hermann Nitsch di Napoli, AlbumArte presenta il progetto editoriale ALL BOOM ARTE. Artisti/e italiani/e ad AlbumArte 2011 – 2020, a cura di Cristina Cobianchi (Quodlibet editore, 2021), realizzato grazie al sostegno dell’Italian Council (VIII edizione 2020), il programma di promozione dell’arte contemporanea italiana nel mondo della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura.

All’interno della presentazione del volume, saranno presentati due video di due artiste di AlbumArte: CORPOMORTO (2020, 9’50″) di Elena Bellantoni e Fronte Nazionale Naso Partenopeo (2020, 18’48’’) di Anna Raimondo.

CORPOMORTO (2020, 9’50’’)

L’opera consiste in un video e in una grande installazione di arte pubblica composta da un cartello in schiuma poliuretanica lungo 43 metri e da 8 oggetti in cemento con linee lunghe 20 metri ciascuno. “Ho immaginato di lavorare sul punto di vista dal mare posizionando la mia opera sul bordo dell’acqua visibile dall’alto. Ho deciso di lavorare sul concetto di corpo morto – una parola presa in prestito dal linguaggio del mare – producendo lettere galleggianti in polistirolo espanso che diventano punti di ancoraggio per i corpi morti in cemento gettati in fondo al mare in una baia vicino al porto di Tricase in Puglia. Lavoro per immersione, con CORPOMORTO l’immersione avviene anche in senso letterale gettandomi in mare per costruire la mia azione. Mi interessano gli aspetti linguistici di questi elementi marittimi: la parola dead-body che evidenzia con la presenza di molti cadaveri nei nostri mari, la parola an-courage sottolinea l’azione del saltare, il coraggio di avvicinarsi per raggiungere la terra ferma. La lingua diventa un “salvagente”, un luogo su cui appoggiarsi, tutte le lettere – che getto in acqua attraverso un’azione performativa – sono di un colore arancione intenso, lo stesso dei giubbotti di salvataggio usati in mare. I corpi morti, in fondo al mare, portano la stessa scritta come un riflesso che emerge sulla superficie dell’acqua: ancora/corpo morto tra cielo e terra coraggio dal gioco di parole sull’oggetto stesso di “ancoraggio” emerge un monito di natura poetico-politica. (EB) 

Fronte Nazionale Naso Partenopeo (2020, 18’48’’)

Il titolo di quest’opera trae ispirazione da un’iscrizione letta fugacemente dall’artista sulle mura di Napoli, dove con ironia, qualcuno aveva aggiunto alla sigla scritta con lo spray “Fronte Nazionale”, le parole “naso partenopeo”. La costituzione di un partito utopico, il Fronte Nazionale Naso Partenopeo (Napolitan Nose National Front), prende forma attraverso le interviste che l’artista fa a cittadini e attivisti napoletani, al fine di avviare una riflessione corale sulle micro-azioni quotidiane di trasformazione sociale ed emancipazione. Un (non) partito, rappresentato da una (non) bandiera insieme a diversi materiali di propaganda, è al centro di una vera e propria campagna elettorale organizzata dall’artista, presentando anche un banchetto elettorale mobile, simile a quello di un vecchio venditore ambulante, che sarà utilizzato per azioni future nello spazio pubblico. Il naso, elemento che definisce la fisionomia di una persona, viene qui ironicamente utilizzato come parametro di identità, come punto di partenza per una serie di speculazioni politiche e sociali effettuate durante le interviste, con un motto ricorrente: utilizza gli occhi, usa le orecchie, abbi naso. Il video è stato realizzato in occasione della mostra personale dallo stesso titolo dell’artista ad AlbumArte, nel gennaio 2020.

Gli artisti e i curatori selezionati in questi dieci anni di attività da AlbumArte, sono riusciti a costruire una comunità e a formare una rete di scambi intellettuali e di opportunità di lavoro, connessione e ricerca ed è proprio su questa comunità di giovani o emergenti, che si focalizza l’attenzione del volume ALL BOOM ARTE, un fenomeno aggregativo ancora in corso, che ha coinvolto e continua sempre di più a coinvolgere decine di artisti, tra i quali molte artiste e curatrici donne.

Una parte del volume è dedicata a 18 conversazioni inedite tra gli artisti e i curatori di AlbumArte: Gianluca Brogna con Grossi Maglioni, Benedetta Carpi De Resmini con Cosimo Veneziano, Anna Cestelli Guidi con Iginio De Luca, Daniela Cotimbo con Sonia Andresano, Elisa Del Prete con Angelo Bellobono, Raffaele Gavarro con Sandro Mele, Silvano Manganaro con Zaelia Bishop, Margherita Moscardini con Cristina Cobianchi, Manuela Pacella con Elena Bellantoni, Claudio Libero Pisano con Delphine Valli, Adriana Polveroni con Francesco Jodice, Marta Silvi con Dario Agati e Fabio Giorgi Alberti, Marco Trulli con Anna Raimondo, Paola Ugolini con Silvia Giambrone e Romina Bassu, Vittorio Urbani con Flavio Favelli, Saverio Verini con Sabrina Casadei e Alessandro Giannì.  

Il volume, di 484 pagine, doppia versione italiano inglese, è diviso in altre 5 sezioni che illustrano il contesto della ricerca di AlbumArte dal 2011 al 2020: gli artisti italiani all’estero con AlbumArte (Anteprima 2011-2014); AlbumArte | VideoArtForum (2016, in corso); Le performance; il progetto Donne (non più) anonime – confronto sul femminicidio; le mostre realizzate (2011-2020).

PROGETTO REALIZZATO GRAZIE AL SOSTEGNO DI 

schermata-2021-09-17-alle-17-14-25

PARTNER CULTURALI 

schermata-2021-09-17-alle-17-15-10